fbpx

Direttore Sanitario: Dott. Francesco Plastina

Visita Proctologica

La visita proctologica è una valutazione specialistica per la prevenzione, la diagnosi e la cura delle malattie e tutte quelle condizioni patologiche che interessano l’ultimo tratto dell’intestino: colon-retto, ano e il pavimento pelvico (perineo). La visita clinica, condotta dallo specialista in chirurgia colon-rettale e proctologia, non prevede controindicazioni né norme di preparazione particolari.
Il chirurgo colo-rettale tratta le malattie benigne e maligne, stabilendo gli esami più opportuni ed intervenendo chirurgicamente, solo quando necessario.

Per avere più informazioni consulta le FAQ

Le malattie Proctologiche

Le patologie a carico del colon, retto e ano (sia di tipo funzionale che oncologico) risultano sempre più numerose ed è bene che il paziente si sottoponga a questo tipo di esame non appena compaiono i primi sintomi che, potenzialmente, possono essere legati alla presenza di una patologia tumorale.
Il pavimento pelvico (di cui fanno parte gli apparati urinario, genitale e digerente con la vescica, la prostata, l’utero, la vagina, il retto e l’ano) può essere colpito da malattie organiche (quelle dovute a malformazioni, infiammazioni, infezioni, degenerazioni dei tessuti, tumori, ecc.) e da malattie cosiddette funzionali (in cui prevale il disturbo della funzione di quell’organo).

Le persone di tutte le età, dai neonati agli anziani, sono tutte suscettibili ai problemi proctologici, che si presentano in molte forme diverse, dai problemi rari a quelli comuni, da quelli cronici a quelli brevi.

La visita proctologica permette la diagnosi e il trattamento di patologie come: Sindrome e/o Prolasso Emorroidario, Prolasso Rettale e Sindrome da Ostruita Defecazione, Prolassi Mono e Pluri-compartimentali (Es. Retto, Utero o Vagina, Vescica), Ascesso e fistola anale, Ragade anale, Incontinenza Fecale ed Uro-Fecale (femminile), Stipsi e Sindrome da colon irritabile, Diverticoli del colon, Neoformazioni colon retto (polipi dell'ano-colon-retto, tumori dell'ano-colon retto), Disturbi del pavimento pelvico nella Donna (Dissinergia addomino pelvica, Contrazione Paradossa del Muscolo Puborettale, Prolasso pluri compartimentale, Dolore pelvico), Endometriosi. Inoltre indica i passi diagnostici (ad es. Ecografia e Manometria anali) successivi per una corretta condotta Terapeutica.

La visita

La visita proctologica si svolge normalmente in circa 30 minuti. Nella prima parte della visita il proctologo eseguirà l'anamnesi del paziente, raccogliendo quindi tutte le informazioni riguardanti la storia e lo stile di vita del paziente (alimentazione, vizio del fumo, consumo di alcol, livello di attività fisica e di sedentarietà, eventuali patologie a carico, altri casi in famiglia di patologie dermatologiche, eventuale assunzione di farmaci) e la patologia (comparsa e durata della manifestazione, caratteristiche dei sintomi). Nella seconda parte della visita il medico specialista passerà a esaminare le manifestazioni che hanno spinto il paziente a sottoporsi alla visita e, quindi, alla visita clinica dell'addome, fondamentale per identificare patologie come il Colon Irritabile, con-causa dei disturbi defecatori, e della regione anorettale.

Posto quindi il Paziente sul fianco sinistro a gambe flesse (posizione fetale) la visita proctologica continua con l'ispezione esterna che permette di rilevare eventuali lesioni macroscopiche esterne al canale anale o nel perineo. Si esegue l'esplorazione digitale ano-rettale cioè l'introduzione del dito indice, coperto da guanto in lattice e cosparso di gel lubrificante anestetico, all'interno del canale anale.

Il limite anatomico dell'esplorazione ano-rettale è costituito dall'ampolla rettale. Durante la visita verrà chiesto al paziente di eseguire alcune manovre come ad esempio la contrazione della muscolatura anale o la spinta evacuatoria, questo per meglio valutare la corretta fisiologia sensitivo-motoria del canale anale e del retto ed evidenziare la presenza di eventuali deviazioni patologiche.
La visita si completa con la Proctoscopia, esame di routine, eseguito mediante l’introduzione endoanale di un piccolo proctoscopio mono-uso, auto-illuminante, che permette la visualizzazione diretta e l’eventuale biopsia di lesioni organiche. La Proctoscopia come l'esplorazione digitale anale deve essere condotta arrecando minimo fastidio al paziente ed ovviamente può essere interrotta in caso di dolore.

In caso di dubbio nel formulare la diagnosi il proctologo potrebbe prescrivere ulteriori approfondimenti, suggerendo l’esecuzione di esami quali tamponi o biopsia, esami del sangue, diagnostica ecografica.

Se necessario, lo specialista può eseguire anche:
• Terapia
› Chirurgia proctologica, uro-ginecologica
› Riabilitazione (biofeedback ed elettrostimolazione).

Gli esami di diagnostica strumentale

Presso il nostro Centro Diagnostico è possibile eseguire anche i seguenti esami:
• Diagnostica ecografica
Ano-rettale 3d
Assetto pelvico ecografico 3d (ecografia transanale 3d, transvaginale 3d e transperineale 3d).
• Manometria ano-rettale
• Studio elettrofisiologico del pavimento pelvico


I medici specialisti che collaborano con il nostro Centro

Dr. Umberto Favetta

Specialista in Coloproctologia e Diagnostica Ecografica Ano-rettale e Pelvica
Presentazione dello specialista

Il dott. Favetta è Specialista in Chirurgia Generale e Phd. Fisiopatologia Chirurgica. Master in Coloproctologia, Diagnostica Ecografica Ano-rettale e Pelvica, Responsabile Servizio di Coloproctologia per la Casa di Cura Villa del Rosario (Roma), Consulente di Coloproctologia per l’Humanitas Gavazzeni (Bergamo) e la Clinica Ruesch (Napoli), Responsabile Serv. di Diagnostica Ecografica Ano-Rettale 3D per l’I.R.C.S.S. Auxologico Ospedale S. Michele (Milano).


È esperto in
coloproctologia e gastroenterologia, patologie pelviche e ano-retto-coliche, chirurgia proctologica e uro-ginecologica, prolasso pelvico femminile, prolasso ano-rettale, sindrome emorroidaria, malattia diverticolare, riabilitazione addomino-pelvica

Prenota un appuntamento

Puoi prenotare il tuo esame direttamente online o contattarci per ricevere assistenza.

Convenzioni

La visita è in regime di convenzione con le maggiori compagnie assicurative con cui abbiamo stipulato un contratto.
Le visite specialistiche non sono in convenzione con il SSN.

Se vuoi saperne di più consulta la pagina Convenzioni

Preparazioni

È prevista una preparazione molto semplice praticando un enteroclisma due ore prima dell'esame, il paziente è invitato a portare con sé eventuali esami inerenti richiesti dal proprio medico curante nonché un promemoria in cui sono indicati tutti i farmaci che sta assumendo.

Domande frequenti
Si, le visite specialistiche ambulatoriali necessitano di prenotazione.
La durata di una visita, in media, è di circa 30 minuti.
Si, è prevista una preparazione molto semplice alla visita. Il Paziente deve praticare un piccolo enteroclisma di pulizia (ad es. Sorbicliss) circa 2 ore prima dell’esame. È importante ricordare che non è assolutamente necessario il digiuno né la sospensione dei farmaci assunti quotidianamente.
L’esame si svolgerà in un ambiente confortevole, sotto il controllo del medico.
La visita proctologica non ha controindicazioni.
Possiamo aiutarti?
I tuoi dati verranno trattati nel rispetto della nostra Privacy Policy. Continuando dichiari di aver preso visione dell'informativa e prestare il consenso al trattamento dei dati che ci vorrai indicare.